Blog sul Webmarketing e Seo


16
Ott

Usare Google places

Molti dei negozi della mia città, e di molte città italiane ignorano del tutto le potenzialità dell’ essere presenti sulla mappa di Google e più in generale dei servizi di Geolocalizzazione. Ci vuole davvero poco a crearsi una piccola scheda su Google Places e ad essere presente sulla mappa più cliccata del mondo.

Essere ricercati 500 volte di più in un mese potrà mai essere una cosa negativa ?

Iscrizione al servizio:

Bastano pochi minuti, vi registrate sul sito di Google places for Business, e richiedete la scheda che vi arriverà per posta dopo 2-3 settimane. La cartolina contiene il PIN indispensabile per completare la registrazione. Durante la registrazione della scheda è possibile inserire, ragione sociale, indirizzo orari, tipo di pagamento accettato e fotografie. Naturalmente è importante l’indirizzo e soprattutto è fondamentale controllare la precisione del puntatore sulla mappa.

Nella compilazione della scheda è anche possibile correggere eventuali errori presenti sul servizio di Google maps. Ci sono alcune vie oppure ci sono alcuni numeri civici che non corrispondono a quello che mostra Google maps e noi possiamo aggiustarlo.

E’ fondamentale indicare il numero di telefono.

google map

Ricerche mensili :

Una volta ricevuta la cartolina per posta, e una volta che è stata approvata la nostra scheda, vedremo altre funzionalità attivarsi, come le impresison e i click ricevuti negli ultimi 30 giorni.

Questa funzionalità è davvero importante, ed è quella che secondo me, rende fondamentale questo servizio, è che nel pannello di controllo di Google Places possiamo vedere le impression mensili e i click mensili che vengono fatti proprio sulla nostra attività.

Infatti è possibile notare quante volte viene cercata la nostra attività sulle mappe di Google e quante volte viene cliccata. questo in base alle categorie che abbiamo scelto e alle parole chiave che abbiamo scelto durante la fase di inserimento dati della scheda.

Il nostro pannello di controllo ci permette anche di modificare la scheda, e da alcuni giorni è possibile creare una campagna con Adwords express. Avevo scritto un post su Adwords express tempo fa, e praticamente sono una versione molto semplificata e automatizzata del servizio Adwords standard.

Mobile

I vantaggi dell’essere presenti sulle mappe di Google, sono molti, ma se pensiamo ai servizi di geolocalizzazione che ci sono e che continuano ad aumentare, non esserci è proprio una scelta poco lungimirante.

Ho fatto una prova pochi giorni fa con SIRI di Apple, e anche “Lei” ha cercato la pizzeria più vicina alla mia posizione e di seguito c’erano gli altri ristoranti pizzerie via via più lontani. Non sto a dilungarmi su Foursquare e su altre servizi. Il mobile è davvero il futuro e neanche tanto prossimo. Le continue battaglie tra Android e Ios servono molto anche alla diffusione degli smartphone in generale

google mobile search

Integrazione con Google plus

In questi ultimi tempi, sta iniziando l’integrazione tra Google places  e Google Plus, infatti stanno iniziando a fondersi i due servizi, rendendo sempre più social la ricerca di servizi e negozi e con l’acquisizione di Zagat saranno sempre più importanti le recensioni. Su alcuni profili infatti si possono notare i punteggi di Zagat.

E non dimentichiamoci la presenza delle mappe sulle Serp di molte ricerche effettuate su Google. In alcuni risultati della ricerca, le posizioni delle mappe sono più in alto rispetto ai normali risultati organici.

 

Pin It
 
Guida Seo

iStockphoto
Google plus
Proudly powered by WordPress.

Our Google+ page