Blog sul Webmarketing e Seo


22
Lug

Mangatar: fare startup è un lavoro vero!

Oggi ho il piacere di riparlarvi di una startup che avevo presentato l’anno scorso, appunto nella sezione startup del venerdì, parliamo dei ragazzi di Mangatar che ne hanno fatta di strada.

Nello scorso post invece, scritto poco tempo fa, ho parlato del fatto che ultimamente sembra che ci siano solamente startupper e social media cosi, e che forse, da molti, fare startup non viene considerato un lavoro.

Un lavoro vero

Proviamo a mettere insieme i due argomenti, mi piacerebbe far capire che fare startup è un lavoro e che richiede passione e ore ed ore di lavoro, e non può essere considerata una scorciatoia. Anzi in molti casi è vero  il contrario.

Molto spesso vediamo startup di successo ma nessuno si chiede mai, cosa hanno sacrificato i componenti di quella startup, quante ore hanno lavorato etc etc.. No noi li vediamo solo a successo raggiunto (e non è mica detto che la sttartup arrivi al successo, anzi)

Alcuni dei ragazzi di Mangatar li ho incontrati l’anno scorso al Mind the bidge a San Francisco, avevano vinto il primo premio della Startup competition di Wind che comprendeva il viaggio per una persona e l’iscrizione alla scuola del Mind the bridge e loro hanno fatto una scelta diversa, con grande sacrificio economico ci sono andati in tre.

E questo dovrebbe farvi capire l’interesse e l’impegno dei ragazzi.
Ricordo ancora che per tornare da San Francisco all’Italia i ragazzi hanno preso un localone e sono arrivati in Italia dopo 24 ore di viaggio.

Questo anche per dire a tutti quelli che pensano che non si debbano fare sacrifici, ma che basta fare una app .. e i miliardi arrivano.

E naturalmente non voglio neanche prendere in considerazione le ore passate a programmare, cancellare, rifare provare e riprovare.

Due domande a Raffaele Gaito di Mangatar

Ho rivolto un paio di domande al grandissimo Raffaele Gaito, perché trovo giusto che  siano i diretti interessati a parlare.

Ciao Raffaele da quanto tempo lavorate sul progetto Mangatar ?

Mangatar inteso come società e non come primo gioco, esiste da marzo 2012. In realtà lavoravamo sull’idea da molto prima, da circa metà 2011. Quindi a questo punto sono due anni che siamo su questo progetto completamente full time.

Se vuoi sapere quanto tempo passiamo a lavorare su mangatar, la risposta penso sia la stessa che ti darebbe qualsiasi startupper: tutto il tempo che possiamo!

Ci sono stati momenti (come adesso per il lancio di Dengen Chronicles) durante i quali siamo stati in ufficio dalle 9 di mattina alle 23 di sera!
E, ad essere sincero, spesso capita che quando proprio non ce la fai, e ad un certo punto stacchi e torni a casa, appena ti viene in mente qualcosa accendi il computer e ti rimetti a lavorare.

In cosa vi sentite cresciuti rispetto ai primi lavori?

Siamo migliorati in tante cose ma su tante altre dobbiamo ancora lavorarci molto!

Sicuramente in questi due anni ci sono stati tre fattori che hanno contribuito parecchio:
– il networking e le competition ci hanno permesso di confrontarci con tantissimi ragazzi che stavano facendo lo stesso nostro percorso.
– la lunga beta del primo gioco ci ha permesso di raccogliere i feedback degli utenti e, soprattutto, di saperli interpretare.
– avere degli advisor ci ha, infine, dato quella tranquillità per la quale quando proprio sei nel panico hai qualcuno da chiamare che con un suggerimento ti svolta la giornata.
Come vedi tutti e tre i punti girano intorno ad un unico concetto: confrontarsi con gli altri.

Il confronto è vita.

Finché resti nel tuo piccolo orticello e non vuoi vedere cosa succede nel resto del mondo allora puoi scordarti il miglioramento!

Ringraziamo tantissimo Raffaele che è disponibile come pochi altri.

mangatar

L’ultimo lavoro: Dengen Chronicles

E adesso veniamo al frutto della passione e del lavoro di questi ragazzi, la loro ultima creazione Dengen Chronicles.

 

La grafica è fighissima e si parla di un Role Playing game, e gli ingredienti sono moltissimi; ambientazione Manga, strategia, le carte possono essere personalizzate e non mancheranno le funzionalità social.

Insomma invece di descriverlo, vi lascio al trailer ufficiale così da farvi capire che il livello è molto alto

Un grandissimo in bocca al lupo ai ragazzi di Mangatar

Pin It
 
Guida Seo

iStockphoto
Google plus
Proudly powered by WordPress.

Our Google+ page