Blog sul Webmarketing e Seo


14
Feb

Guida Adwords

Dopo il successo della fantastica guida Seo, eccoci alla prima guida Adwords per i lettori del blog Seo-magazine.

Alcuni mi chiedono spesso quali siano i “Segreti” di Adwords, ma dopo un pò di esperienza vi dico che non esistono formule magiche, quel che è certo che l’esperienza aiuta e non poco, ma non esistono dei veri e propri segreti, che rendono le campagne più performanti di altre.

Le Basi

Iniziamo dalle basi, sapete cosa sono le Adwords ? sono quei piccoli spazi che trovate molto spesso tra i risultati delle SERP.

Andiamo con ordine, certo che sono quei piccoli spazi che troviamo in alto tra i risultati delle serp, ma nell’ultimo periodo le troviamo anche su Youtube, oppure su Gmail, ma anche come banner sui siti che utilizzano le Adsense (come questo blog)

Questo perchè Google guadagna una somma incredibile dalle Adwords e sta cercando di aprire altre strade a questo strumento, che fa guadagnare lui, ma anche noi.

In questa guida si parlerà delle Adwords sulla rete di ricerca e per cui prenderemo in considerazione gli annunci pubblicitari che ci appariranno sulla SERP.

Con il termine SERP intendo la pagina dei risultati di ricerca (traduzione di Search engine results page)

Vi allego una foto che vi illustrerà bene cosa si intende per posizionamento sponsorizzato e posizionamento organico.

Ho cancellato le scritte perché non voglio fare pubblicità a nessuno in particolare, ma se volete provare a visualizzare i risultati Adwords sulla SERP provate con qualsiasi parola chiave vi venga in mente.

google adwords

I risultati cerchiati di blu, sono riferiti ai posizionamenti sponsorizzati, gli altri risultati sono quelli organici.

Se guardate bene Google lo scrive in piccolo, annunci e ci mette a lato una piccola I che ci riporta alla pagina che spiega come iscriversi  e come funzionano Adwords.

Io dico spesso che un posizionamento non esclude l’altro, cioè non è che se vi concentrate sul posizionamento sponsorizzato (tipo Adwords) dovete lasciar perdere il posizionamento organico.

Un sito ben fatto e ben seguito deve necessariamente prendere in considerazione tutti e due i fattori di posizionamento.

la regola base di Adwords

La regola base di Adwords (e di tutti i pay per click) è che si paga solamente per il click ricevuto.

Prendiamo una situazione tipo:

Un vostro potenziale cliente cerca una parola chiave inerente al vostro settore (esempio: arredamento)

Google vi mostra una serp con dei risultati sponsorizzati e risultati organici

Tra i risultati sponsorizzati c’è il vostro

Pagate il click (per il calcolo del costo vedremo più avanti) solo se cliccano sul vostro annuncio. 

Se viene scelto un vostro concorrente, anche se siete apparsi nei risultati di ricerca sponsorizzati non pagate niente.

Pubblicità tradizionale

Rispetto alla pubblicità tradizionale, questo metodo è molto più performante in termini di resa, ovvero sul rapporto di quanto si spende rispetto a quanto sono i ritorni economici.

Se acquistate una pagina di un giornale qualsiasi o un cartellone pubblicitario, pagate in base alle vendite totali del giornale.

Ma chiaramente non tutti i lettori del giornale, guarderanno il vostro annuncio, e di questi ancora meno vi contatteranno.

Ma voi pagate per tutti i possibili lettori del giornale (la tiratura del giornale)

Con i Pay per click invece pagate solamente se il cliente compie una azione sul vostro annuncio e in termini di resa questo è molto meno dispersivo.

Continuiamo la prossima volta con la seconda parte

 

 

 

 

 

Pin It
 
Guida Seo

iStockphoto
Google plus
Proudly powered by WordPress.

Our Google+ page